Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza utente. Utilizzando questo sito web, accetti che possiamo inserire i cookie sul tuo dispositivo. Per ulteriori informazioni, leggi il nostroPrivacy And Cookies Policy

I accept the terms and conditions
Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Terumo espande la collaborazione di vendita in Giappone con Biosensors per lo stent a rilascio di farmaco Nobori® ed estende l’accordo di licenza per la vendita del prodotto oltremare

02.04.2014 - Tokyo, Giappone

Terumo Corporation (TSE: 4543 Sezione 1) e Biosensors International Group, Ltd. ("Biosensors", Bloomberg: BIG SP; Reuters: BIOS.SI; SGX: B20) hanno annunciato oggi l'espansione della collaborazione di vendita in Giappone e l'estensione, degli accordi di licenza già esistenti, per quanto riguarda lo stent a rilascio di farmaco Nobori® di Terumo. Grazie all' espansione di collaborazione con Biosensors Japan Co., Ltd. - la filiale giapponese di Biosensors - Terumo intende incrementare le vendite dello stent a rilascio di farmaco Nobori®. D'altronde, in base agli accordi conclusi con Biosensor, Terumo può continuare le vendite dello stent Nobori® nei  territori al di fuori del Giappone, esclusi gli Stati Uniti, fino a dicembre 2016.

Terumo progetta, inoltre, di lanciare lo stent a rilascio di farmaco "Ultimaster™" Silorimus, per il quale ha già ottenuto la marcature CE,  a partire da giugno 2014. Vendendo anche "Ultimaster™, Terumo intende ottenere una crescita, ampliando le vendite degli stent a rilascio di farmaco.

Riferimenti

Nobori® contiene il farmaco anti-ristenotico Biolimus A9™ insieme ad un polimero biodegradabile sviluppato e brevettato da Biosensors. Attualmente lo stent Nobori® è venduto in oltre 20 paesi in Europa, Asia ed America Latina.

(Nota) Tra le informazioni pubblicate da Terumo, le affermazioni volte al futuro, incluse le proiezioni finanziarie, sono ipotesi basate su dati  disponibili nel  momento della formulazione della ipotesi stessa,  non intendono quindi  essere garanzia di eventi o raggiungimenti futuri.    Di conseguenza, appare chiaro che i risultati effettivi potranno variare,  rispetto alle previsioni,  per effetto di diversi fattori come,  a titolo indicativo e non esaustivo:  la situazione economica globale, la fluttuazione dei tassi di cambio esteri,  lo sviluppo della concorrenza. Le informazioni sulle quote di mercato, indicate in questo comunicato stampa, sono in parte derivate da ricerche interne,  Indipendenti.